Il consenso sessuale spiegato con una tazza di tè.

Se proponete un tè a qualcuno che accetta, non ci sono problemi.
Se proponete del tè ad una persona che non è sicura di prenderlo, non bisogna decidere al posto suo, né tantomeno farla bere per forza. Il semplice fatto di aver preparato una tazza di tè non vi dà la sicurezza che questa persona vorrà berla.
Se la persona a cui proponete del tè risponde “no grazie”, allora meglio lasciar perdere. Non la forzate e non incazzatevi per il rifiuto!
Se qualcuno in un primo momento accetta il vostro te per poi rifiutare poco dopo… sarete incazzati per aver fatto del tè per niente, ma nessuno è obbligato a bere se non ne ha voglia. Non ha mica firmato un contratto.

Annunci

3 risposte a "Il consenso sessuale spiegato con una tazza di tè."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...